Dopo aver analizzato Pinterest come un importante presidio per la social strategy e il rafforzamento della brand reputation di un’azienda, vediamo come è possibile ottimizzarlo al meglio

pinterestAvevamo già parlato di Pinterest come di una via di mezzo tra un motore di ricerca e un presidio internet utile a rafforzare la brand reputation di un’azienda con questo articolo, vediamo adesso in termini pratici come organizzare una prima ottimizzazione del proprio profilo.
Engagement e conversazione: Come i social network più diffusi, Pinterest è basato sulla conversazione sociale. Cercare contenuti pertinenti e che siano di vostro interesse attraverso il motore di ricerca integrato, fa parte del gioco. Tutta l’attività di interazione, repinning, i commenti relativi a contenuti di interesse, sono azioni utilissime per far si che le vostre board vengano visitate e che i vostri contenuti vengano ri-postati.
L’ottimizzazione dei Pin è il secondo step più importante; abbiamo visto come Pinterest sia un vastissimo e funzionale motore di ricerca, per questo è fondamentale ottimizzare le descrizioni dei vostri pin con chiavi di ricerca pertinenti. L’inserimento di una URL in calce ad ogni descrizione, aumenta le possibilità di dirottare traffico verso il sito aziendale, un’opzione in più rispetto alla semplice possibilità di cliccare sull’immagine che il social network imposta di default.
Aggiungere un pulsante per agevolare i Pin dal sito aziendale è  la scelta giusta per spingere i visitatori a condividere sul loro profilo Pinterest i vostri contenuti. Allo stesso modo, agevolare il flusso da Pinterest attraverso altri presidi, come per esempio i vostri profili Twitter e Facebook è un’ottima strategia, considerato che Pinterest consente questa diretta interazione.
Pinterest offre inoltre la possibilità di pubblicare i “Rich Pins”. Rispetto a quelli tradizionali, sono Pin arricchiti, come dice la parola inglese, dove si possono inserire informazioni utili come per esempio ingredienti (Pin per ricette), informazioni tecniche di un film (Movie pins), informazioni prodotto e via dicendo; la pagina che spiega in dettaglio l’utilizzo dei codici necessari e dei metatag da aggiungere al proprio sito aziendale per consentire in modo automatico l’inserimento dei “Rich Pins” si trova da questa parte sul sito ufficiale Pinterest

A conferma del veloce sviluppo di Pinterest per l’utilizzo aziendale, il recente inserimento di un motore Analytics interno che consente di esaminare la quantità di pinning che provengono dal sito ufficiale, analizzare i re-pinning dalle boards e via dicendo.

{lang: 'it'}